Quali sono gli standard delle scarpe di sicurezza?

Norme generali

Lo standard più comunemente usato per le scarpe di sicurezza è ISO EN 20345: 2011. Questi standard vengono ora utilizzati al posto dei precedenti standard EN 20345: 2004 e EN 345. * Le protezioni per i piedi prodotte prima del 2013 possono avere i vecchi standard, ma quelle prodotte dopo il 2013 devono essere contrassegnate dai nuovi standard.

Per sapere secondo quali standard sono prodotte le scarpe, potete controllare l'etichetta del prodotto, che di solito si trova sulla linguetta della scarpa.

I significati dei codici sull'etichetta sono i seguenti;

⇒ EN ISO 20345 : Numero standard.

⇒ 0903119-01-86 : numero di certificato PFI

⇒ 0193 : Riferimento dell'ente autorizzato (PFI) che approva il prodotto

⇒ A-ONE/701 : Nome del prodotto e numero del gruppo

⇒ 08/2009 : Data di produzione

⇒ 41 : Misura della scarpa

⇒ S2 : Tipo di classificazione

Livelli di protezione

Per facilitare la selezione, le scarpe di sicurezza portano normalmente un semplice codice di due o tre lettere che identifica gli standard di sicurezza chiave per quel prodotto. Per esempio, si inizia con una S per un puntale che protegge fino a 200 Joule, e si segna con la lettera P per 100 Joule. Attributi aggiuntivi come questo possono essere specificati usando altri codici o pittogrammi. Un riassunto delle norme chiave è mostrato qui sotto.

Marcature e significati standard delle scarpe da lavoro

  • SB - Requisito di sicurezza di base, protezione delle dita fino a 200 joule, superficie esterna resistente all'olio. (Requisiti minimi)
  • SBP - Intersuola resistente alla perforazione in aggiunta a As e SB.
  • S1 - Oltre a As e SB, caratteristica antistatica e superficie di base ad assorbimento di energia totale.
  • S1P - Intersuola resistente alle perforazioni oltre ad As e S1.
  • S2 - Resistente all'acqua e impermeabile in aggiunta a As e S1. Di solito si trova nelle scarpe invernali come gli stivali da lavoro.
  • S3 - Ace e S2 più intersuola rinforzata contro le forature.
  • S4 - Protezione delle dita da 200 joule. In gomma o materiale polimerico (impermeabile). Proprietà antistatiche, area del tallone che assorbe energia.
  • S5 - Ace e S4 più intersuola rinforzata antiforatura

S1: Ambienti asciutti, luoghi con rischio di carica elettrostatica (negozi, officine, stazioni di servizio, cantieri navali, falegnamerie)

S1P: Come S1, ma luoghi che lavorano con materiali taglienti e perforanti, spine e grandi utensili (cantieri, industrie meccaniche, officine siderurgiche, fonderie, ecc.)

S2: Luoghi con alta umidità e/o idrocarburi in abbondanza (raffinerie, industrie chimiche, del cemento, del legno e della plastica, ecc.)

S3: Come S2, ma luoghi che lavorano con oggetti taglienti, spine e grandi utensili (cantieri, industrie meccaniche, officine siderurgiche, fonderie, ecc.)

Inoltre, le caratteristiche delle scarpe possono essere ulteriormente specificate con vari codici.

P: Base intermedia in acciaio

C: Scarpa conduttore

A: Scarpe antistatiche

HI: Isolamento contro il calore

CI: Isolamento contro il freddo

E: Assorbimento di energia della zona del tallone

WRU: Tomaia impermeabile

HRO: Base resistente a 300 °C

ESD: Scarica elettrostatica


1 commento


  • Saad Ahmad

    Send me price list with pictures. And what’s app me 03217730016 thanks


Lascia un commento

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.